LA SOLUZIONE

Felice Cavallotti (1842-1898). Veneziano di origine. Un trisavolo ebbe gran fama all’Arsenale come costruttore di vascelli. Il padre, Luigi, era invece un travet nella Milano austriaca. Nonostante il grigio ambiente familiare, Felice crebbe esuberante. Garibaldino fu anche il fratello maggiore, Giuseppe, che morì in Francia, a Digione, nel 1871, combattendo contro gli occupanti prussiani. Cavallotti fu enormemente popolare per l’irruenza generosa che metteva in tutto, dalle polemiche politiche ai duelli. Nello scontro fatale, ebbe come avversario Ferruccio Macola.