lo spillo/2

Riposare stanca. Soprattutto gli inserti culturali. Prendiamo «Saturno», il fiore che ogni venerdì Il Fatto Quotidiano si appunta all’occhiello. Nato a fine febbraio, il «settimanale di libri, arti, scienze diretto da Riccardo Chiaberge» va in vacanza. Anzi «si eclissa», come annunciato con facile battutella astronomica nell’avviso «Ai lettori» di ieri. Sarà un’eclisse piuttosto lunga, visto che «Saturno» «tornerà regolarmente nelle edicole venerdì 2 settembre». Ironia della sorte (o piuttosto abile scelta editoriale che parla a nuora perché suocera intenda), nell’ultimo numero prima del meritato riposo spicca una doppia pagina che lancia il tormentone dell’estate, appaltato al sito del quotidiano: «Quale romanzo avete lasciato a metà?». Apprese le confessioni di dieci «lettori eccellenti», ora tocca agli altri, i normali, dire quale romanzo hanno piantato a metà e perché. Magari qualcuno aggiungerà che le lunghe vacanze di «Saturno» gli fanno... girare gli anelli.