lo spilloMicromega: tanto «impegno» per pubblicare falsi inediti di Camus

Albert Camus campeggia sulla copertina di Micromega, numero dedicato all'impegno degli intellettuali in politica. Il titolo annuncia 40 pagine di inediti dell'autore de Lo straniero. Prima di imbattersi in Camus, c'è da sorbirsi una serie interminabile di interventi che ribadisce la necessità di «essere contro». Paolo Flores D'Arcais teorizza che la vera missione dell'intellettuale «non è fare bene il proprio mestiere» ma «mettere il proprio prestigio» al servizio «della democrazia radicale». Missione compiuta solo a metà: per ora «il prestigio» può attendere ma gli intellettuali di Micromega possono senz'altro rivendicare di aver fatto male «il proprio mestiere». Infatti delle 40 pagine di «inediti» di Camus, circa 25 sono già edite. E dire che bastava una ricerca di due minuti per accorgersi che La commedia dei filosofi era uscita nel 2010 a cura di Antonio Castronuovo per le edizioni Via del Vento di Pistoia. Troppo impegnativo.