Come gli Stati Uniti sono disuniti dal sesso

Michele Ainis, Le libertà negate. Come gli italiani stanno perdendo i loro diritti, Rizzoli 2004, pagg. 391, euro 18.
Pagina 48: «Nell’Illinois, per esempio, è stupro un rapporto cominciato con il consenso di entrambi ma continuato dopo che lei, nel frattempo, ha cambiato idea; in California un teenager che non interruppe un rapporto consensuale non appena la sua ragazza disse “adesso basta” fu giudicato innocente in primo grado, colpevole in appello e quindi messo in riformatorio per quel focoso fraintendimento. \ Il caso di quattro giovani sorpresi a fare il bagno nudi, e costretti dallo sceriffo a camminare nudi fino in tribunale; o altrimenti l’incidente capitato a due amanti di Sheboygan (nel Wisconsin), multati di 100 dollari ciascuno per aver fatto l’amore senza essere sposati. Sempre negli Usa, la sodomia è vietata dalla legge in Texas, nel Kansas, in Oklahoma, anche se praticata dentro casa».
Pagina 49: «Qua e là permangano in vigore leggi arcaiche, leggi magari vecchie di due secoli ma che nessuno si è mai curato d’abrogare, e che di tanto in tanto un giudice rispolvera sbattendole sul muso degli amanti di turno. Come quella adottata nello Stato della Giorgia, dove il sesso orale è un gravissimo reato: e infatti tempo addietro a un uomo sono stati inflitti 5 anni di prigione per averlo praticato con sua moglie, all’interno della loro camera da letto».