Strega, ecco gli 11 sfidanti della Ferrante

Erano 26 gli autori in corsa verso la prima strettoia del premio Strega 2015. Ventisei, per soli 12 posti a disposizione. Un lavoraccio per il Comitato direttivo presieduto da Tullio De Mauro (gli altri componenti sono: Valeria Della Valle, Giuseppe D'Avino, Simonetta Fiori, Alberto Foschini, Paolo Giordano, Enzo Golino, Giuseppe Gori, Giovanna Marinelli, Melania G. Mazzucco, Edoardo Nesi, Luca Serianni e Maurizio Stirpe), che si è riunito ieri per selezionare i libri che si disputeranno la 69ª edizione.

Ecco i 12 in gara: Il paese dei coppoloni (Feltrinelli) di Vinicio Capossela, presentato da Eva Cantarella e Gad Lerner; La sposa (Bompiani) di Mauro Covacich, presentato da Dacia Maraini e Sandro Veronesi; Storia della bambina perduta (e/o) di Elena Ferrante, presentato da Serena Dandini e Roberto Saviano; Final cut (Fandango) di Vins Gallico, presentato da Renato Minore e Luca Ricci; Chi manda le onde (Mondadori) di Fabio Genovesi, presentato da Silvia Ballestra e Diego De Silva; La ferocia (Einaudi) di Nicola Lagioia, presentato da Alberto Asor Rosa e Concita De Gregorio; Il genio dell'abbandono (Neri Pozza) di Wanda Marasco, presentato da Francesco Durante e Silvio Perrella; Se mi cerchi non ci sono (Manni) di Marina Mizzau, presentato da Umberto Eco e Angelo Guglielmi; Come donna innamorata (Guanda) di Marco Santagata, presentato da Salvatore Silvano Nigro e Gabriele Pedullà; Via Ripetta 155 (Giunti) di Clara Sereni, presentato da Massimo Onofri e Domenico Starnone; XXI Secolo (Neo) di Paolo Zardi, presentato da Giancarlo De Cataldo e Valeria Parrella; Dimentica il mio nome (Bao Publishing) di Zerocalcare, presentato da Daria Bignardi e Igiaba Scego.

I nomi forti che i rumors pre votazione davano per scontati sono passati tutti. Riuscito il blitz della candidatura di Vinicio Capossela da parte di Feltrinelli, riuscita la lunga corsa della misteriosa Elena Ferrante attentamente preparata e da alcuni messa in relazione con alcune modifiche al regolamento. È rimasto fuori Sebastiano Mondadori, ma il suo editore, Codice, era al primo Strega. Si pensava potesse entrare nella dozzina anche Edizioni Clichy con Giorgio Dell'Arti e I nuovi venuti . Così non è stato. La votazione per la cinquina sarà il 10 giugno, il vincitore dopo la finale al Ninfeo di Villa Giulia il 2 luglio.