Il Tunnel Trasparente, la vita e il ring di Silvio Branco

Silvio Branco è stato 13 volte campione del mondo e ha combattuto sino a 47 anni. In un libro con docu-film multimediale racconta la sua resilienza al ring e alla vita

Sofferenza, gloria, successi eclatanti e brusche cadute. Questo è il mondo della boxe. Lo sanno bene quelli che hanno calcato il ring almeno una volta. E lo sa bene anche il pluricampione del mondo Silvio Branco.

La sua vicenda umana e sportiva, in una disciplina che non fa sconti, è raccontata in un progetto multimediale innovativo. Il libro Il Tunnel Trasparente, insieme al docu-film virtuale, mostra la vita e la formazione di Silvio Branco. Un viaggio che tocca ogni punto di vista, ogni angolazione. Alla ricerca del significato più autentico della parola resilienza, ossia la capacità di non mollare mai. Né dopo una vittoria esaltante. Né dopo una sconfitta bruciate. Una capacità essenziale in uno sport spietato come la boxe, così come nella quotidianità e nel lavoro, quando la vita ci assesta un gancio soltanto in apparenza definitivo.

Il Tunnel Trasparente muove da un primo punto d’osservazione, quello introspettivo di Silvio Branco che indaga dentro se stesso e dentro la sua storia, affidando le proprie riflessioni a Gino Saladini e Giovanni Favero. C’è poi il punto di vista, esterno questa volta, di chi ha incrociato il suo percorso, con le numerose testimonianze raccolte dal giornalista Antonio Voceri: da Patrizio Oliva a Franco Ligas, da Gianfranco Rosi a Sumbu Kalambay e di molti altri ancora. Infine, la ricostruzione cinematografica di Christian Lucidi, in un docu-film intenso, gratuitamente disponibile sul web.