Cuneo batte Macerata 3-2

Non si nega il piacere di soffrire. E nemmeno la speranza di approdare in finale scudetto. Vive così, Cuneo, il suo martedì sera del volley: la squadra di Silvano Prandi batte Macerata 3-2 in gara 4 della semifinale scudetto, porta la serie sul 2-2 e prenota lo spareggio, in agenda ad Ancona domani alle 20.30. Ma quanti brividi: Cuneo domina i primi due set (25-19 e 25-16), si lascia riagganciare 22-25 e 28-30) e chiude solo al quinto (15-10), dopo due ore di gioco.
La vincente di gara 5, in finale, troverà Treviso, che lunedì ha eliminato Trento in gara 4, vincendo in trasferta 3-2 (25-15, 25-19, 21-25, 22-25, 15-10) e ha conquistato la dodicesima finale della sua storia, la sesta consecutiva, con un bilancio di otto vittorie, fra cui le ultime tre. Priva di Bari e del martello azzurro Savani, travolta a muro (16-2 per i veneti), Trento ha mantenuto vivo fino al tie break il sogno di volare a gara 5, cominciato con l'inatteso successo in trasferta nella terza partita della serie. Ma Cisolla e Papi, rispettivamente 21 e 17 punti, hanno prenotato la finale, al via lunedì 8 maggio.