Il cuoco Romito e la semplicità reale di una cucina tra i monti di Rivisondoli

La Giunti è la casa editrice più dinamica nel settore cucina, libri completi e leggibili. Soprattutto, ha un occhio particolare per la ristorazione italiana e non si limita a tradurre volumi stranieri, ma investe sui nomi di casa nostra.
L'ultima fatica è di Clara e Gigi Padovani: Niko, semplicità reale, con le fotografie di Francesca Brambilla e Serena Serrani, dove il Niko del titolo è Niko Romito, straordinario cuoco abruzzese di Rivisondoli, semplicità invece è il tratto distintivo dei sui piatti mentre reale ha un duplice significato: da una parte esalta il concetto di semplicità per evitare sia intesa come veste povera e dall'altra è il nome del ristorante di Romito che guida con la sorella Cristiana. Una settantina di ricette, suddivise per capitoli, con la prefazione di un esperto: Reale benvenuto (Polpettine di cicoria, polpettine di capretto...), Memoria (con testo di Luigi Cremona), Montagna (Enzo Vizzari), Semplicità (Paolo Marchi), Ricordi reali (sono i dolcetti), Territorio e tradizione (Carlo Petrini), infine i Pani del Reale. Ha detto Niko: «Il gesto che io compio è troppo importante per sottovalutarlo, preparo qualcosa che finirà nella bocca di un altro, che diventerà parte del suo corpo».