«Il cuore a destra» di Gasparri viaggia verso il partito unico

«Il nostro cuore è a destra perché condividiamo idee e valori profondi». Le parole di Maurizio Gasparri, deputato di Alleanza nazionale, racchiudono il senso del suo ultimo libro: «Con il cuore a destra», appunto. L’ex ministro delle Comunicazioni del governo Berlusconi elenca i tratti comuni a tutte le forze di centrodestra: «Famiglia, sicurezza, lotta alla droga, impegno nel combattere l’aggressione commerciale asiatica sono temi nell’agenda di tutti i leader della coalizione - spiega -. A differenza dei nostri avversari politici, su questi argomenti siamo uniti».
È per questa ragione che i tempi per la costruzione di un grande partito unico sono maturi. «Abbiamo idee comuni sulle questioni più rilevanti. Potremmo convivere senza difficoltà in una grande formazione unitaria, senza per questo perdere la nostra identità», conferma Gasparri che, a proposito della candidatura di Walter Veltroni alla guida del Partito democratico, aggiunge: «La sua discesa in campo conferma il fallimento di Prodi».
L’idea di scrivere questo libro è nata in un momento politico delicato, «nel quale - prosegue Gasparri - non sono ancora state indette le elezioni e occorre fare il punto sulle maggiori questioni politiche. Fra le più urgenti ci sono l’immigrazione, la sicurezza e l’aggressione economica dei Paesi asiatici. Ho voluto dimostrare che su tutti questi temi siamo uniti. Il libro è un vademecum indirizzato proprio alla destra, affinché si renda conto che la difesa comune di questi valori non può pregiudicare la nostra identità».
Sulla costruzione di una forza unitaria converge gran parte della coalizione. «Siamo una grande realtà perché non risentiamo delle contraddizioni del centrosinistra - spiega Andrea Ronchi, portavoce di An, intervenuto alla presentazione -. La nostra unità parte dal basso, dal popolo del centrodestra. Ed è fondata sulla condivisione di valori profondi». Continua Roberto Formigoni, presidente della Regione Lombardia: «È tornato il momento di parlare il linguaggio dell’unità della coalizione. Siamo un’orchestra di voci, anche diverse, ma perfettamente intonate. Personalmente - afferma - sono schierato in favore della costruzione di un grande partito unitario. Naturalmente, sono consapevole che per raggiungere l’obiettivo servirà molto lavoro».
Gli fa eco il capogruppo di An alla Camera, Ignazio La Russa: «Ringrazio Gasparri per aver scritto questo libro. Il tema della nostra identità è fondamentale. Finalmente spieghiamo perché il nostro cuore sta a destra».