Cuore Nero spezza il pane «Distribuiti gratis 100 chili»

«Abbiamo pensato che fosse arrivato il momento di provocare un po’ le istituzioni, perché ci siamo stufati di vedere che il dibattito politico è incentrato sui massimi sistemi quando la gente qui non riesce davvero ad arrivare alla terza settimana». Così Francesco Doppiomalto spiega il motivo che ha spinto il circolo di estrema destra «Cuorenero», di cui è portavoce, ad organizzare una distribuzione gratuita di pane e latte.
L’appuntamento con i banchetti, allestiti fuori dalla sede di via Pareto, non lontano dal cimitero Maggiore (zona 8), era alle 9 di ieri e la consegna è cominciata in perfetto orario, visto che c’erano già persone in attesa. «Abbiamo iniziato alle 9 e alle 11.30 era già tutto finito - dice il coordinatore - Non speravamo in una simile partecipazione: in poco più di due ore abbiamo distribuito 100 chili di pane e 200 litri di latte». Un nuovo rifornimento ha poi permesso all’iniziativa di proseguire come previsto e senza momenti di tensione fin dopo mezzogiorno.
La promessa del circolo è quella di non lasciare che questa rimanga una trovata isolata e fine a se stessa. L’intenzione è, dunque, quella di organizzare altri appuntamenti come quello di ieri, ma anche di prospettare delle soluzioni, per non cadere nella retorica. «Cominciamo a controllare la speculazione - propone Doppiomalto -. Per esempio, gli addetti ai lavori ci hanno detto che se si controllasse l’intermediazione si potrebbe arrivare a vendere il pane a meno di 1 euro al chilo».
\