La cura Obama traina le Borse: Milano +4,66%

Deciso rialzo per le principali piazze mondiali. A spingere
i listini è il nuovo piano Geithner: costituzione di un fondo pubblico-privato che acquisti asset
tossici: 75-100 miliardi di investimenti del governo. Wall Street accelera. Almunia: <strong><a href="/a.pic1?ID=338443">&quot;Altre crisi possibili, Italia non a rischio&quot; </a></strong>

Washington - Il Tesoro Usa vara un piano per smaltire, con l’aiuto dei privati, gli asset tossici delle banche. Il Tesoro s’impegna ad un investimento iniziale tra i 75 e i 100 miliardi di dollari. Il nuovo programma è diviso in tre parti e prevede che i finanziamenti verranno erogati attraverso la Fed e il Fdic, l’ente che garantisce i depositi bancari, per assicurare investimenti pubblici-privati in grado di assorbire fino a mille miliardi di dollari di asset tossici. Il Tesoro Usa, inizialmente, assumerà cinque o più manager specializzati in questo tipo di investimenti, che possano dimostrare di raccogliere fino a 500 milioni di dollari in fondi privati per l’ecquisto di queste attività.

I bancari trainano il Vecchio Continente Chiusura in deciso rialzo per le princpali Borse europee sostenute dal rally di Wall Street, dopo la presentazione dei dettagli del piano di sostegno al sistema finanziario Usa da parte del segretario al Tesoro Timothy Geithner. Il Cac40 ha guadagnato il 2,81%, il Ftse100 il 2,86%, il Dax del 2,65%, l’Aex il 3,85%, l’Ibex-35 il 3,14%, lo Smi il 3%. Miglior listino Piazza Affari, con il Mibtel che ha guadagnato il 4,66%. Grazie all’accelerazione impressa dal recupero di Wall Street, è ulteriormente migliorata la performance, già positiva, di Milano, che si conferma in chiusura la migliore d’Europa grazie soprattutto alle performance record dei titoli bancari. Il Mibtel mette a segno un progresso del 4,66% mentre l’S&P/Mib sale del 5,77%. Elevati, ma inferiori alle ultime sedute della scorsa settimana i volumi dell’attività, 1 miliardo di azioni scambiate per un controvalore di 2,2 miliardi. Alla base del rialzo dei listini di tutto il mondo c’è il piano Geithner per lo smaltimento degli asset tossici dai portafogli delle banche: e infatti, in piazza Affari come nelle altre internazionali, sono i principali bancari i titoli che hanno registrato le performance più significative. In particolare Unicredit in rialzo del 15% a 1,4 euro, e Intesa Sanpaolo del 9,37% sopra i 2 euro.

L'Asia scommette sul piano Usa La settimana si apre nel segno dell’ottimismo. Il mercato scommette sul nuovo programma americano di salvataggio del sistema bancario. Il piano da 500 miliardi di dollari per liberare le banche dai loro titoli tossici, anticipato dal segretario statunitense al Tesoro, Tim Geithner al Wall Street Journal, aiuta il rimbalzo di banche e titoli finanziari. Mitsubishi Ufj ha guadagnato il 4,7 per cento, Mizuho Financial del 5,3 per cento. Bene anche il settore auto con Denway Motors, partner di Honda, in progresso del 9,1% e i big dell’export come Samsung che sale dell’1,3% dopo il giudizio positivo degli analisti di Goldman Sachs. Il rialzo nelle quotazioni di petrolio e materie prime aiutano i titoli dei due settori. Da segnalare il rialzo di Bhp Billiton (3,5%), Cnooc del 7,3 per cento.