La cura sanità di Errani: stangare pure le famiglie

Stangata sulla sanità in Emilia-Romagna e prime piccate critiche all’ente guidato dal governatore Vasco Errani, che ha approvato rincari che vanno dal 20% per radiografie ed ecografie al 10% per gli esami del sangue e delle urine. Il ticket da 46,15 euro, prima applicato solo per interventi alla cataratta e al tunnel carpale, varrà ora per tutte le prestazioni di chirurgia ambulatoriale. Gli aumenti vanno da pochi centesimi a parecchi euro. L’assessore alla Sanità Carlo Lusenti dice che «gli effetti sui cittadini saranno minimi e riguardano solo le persone non esenti». Il Forum delle associazioni non ci sta: «Ci vuole un nuovo modello di Isee che tenga conto delle effettiva dimensione famigliare e dei carichi di cura».