Una cura per le «zebre»

Ci saranno più squadre di manutenzione e pronto intervento, quest’estate a Roma, a prendersi cura delle strisce pedonali. «Al fine di migliorare ulteriormente lo stato delle strisce pedonali ho inviato, proprio oggi - ieri, ndr - una direttiva al concessionario che dovrà riservare particolare cura anche alla segnaletica orizzontale degli 800 chilometri di strade della capitale che rientrano nella grande viabilità». Questo l’annuncio dell’assessore comunale ai Lavori pubblici, Giancarlo D’Alessandro. Come spesso accade infatti, le strisce pedonali subiscono una forte usura a causa degli agenti atmosferici e del continuo passaggio di veicoli e bus. «Una doppia azione che ne pregiudica la visibilità - ha spiegato D’Alessandro -. Ho chiesto al concessionario un forte impegno in questa direzione, perché quello della segnaletica orizzontale è un tema fondamentale per la sicurezza generale dato che rappresenta il riferimento principale per automobilisti, pedoni e centauri».