Cursi: «Per tutelare gli anziani occorre puntare soprattutto alle cure domiciliari integrate»

Il sottosegretario alla Salute Cesare Cursi è intervenuto ieri, assieme al presidente Marco Visconti, all'incontro presso il Centro anziani di Monte Mario nel municipio XIX del Comune di Roma nell’ambito del “Progetto Benessere 2005”. È questo il primo - ha detto Cursi - di una serie di incontri nei centri del municipio XIX nell’ambito della campagna di informazione e prevenzione per gli anziani, così come prevede il Piano sanitario nazionale 2006 - 2008. Oggi si registra - ha spiegato - un invecchiamento della popolazione con il conseguente innalzamento delle problematiche più importanti connesse con la terza età, come la perdita dell’autonomia, la riduzione della mobilità e il decadimento cognitivo, per cui si rende necessaria un’accelerazione nell’attuare le adeguate scelte di politica sanitaria specialmente per quanto riguarda i soggetti non autosufficienti. Infatti, partendo all’esperienza internazionale, che sta individuando quale priorità in tutta Europa un incremento delle cure domiciliari, l’obiettivo prioritario del Servizio sanitario nazionale è la garanzia per l’anziano non autosufficiente della permanenza in casa, laddove le condizioni sanitarie e sociali lo rendano possibile, per cui occorre, in tal senso, agire essenzialmente sull’integrazione funzionale tra le varie componenti sanitarie ospedaliere e territoriali e tra i servizi sanitari e sociali».