Via Cusago Fuga di monossido Sei nordafricani all’ospedale

Dopo l’incidente di qualche sera fa in una villetta di Morimondo, con sette persone all’ospedale per una fuga di gas, altre sei persone hanno rischiato di morire soffocate dal monossido di carbonio in un appartamento di via Cusago in città. L’allarme è stato lanciato l’altra notte verso le 3.30 da cinque egiziani e una marocchina, tutti tra i 25 e i 37 anni, coinquilini di un alloggio che poco non si trasformava in una trappola mortale per colpa di una stufetta malfunzionante. Le vittime sono state trasportate agli ospedali San Carlo, San Paolo e Niguarda per le cure del caso. Sul posto, personale dell’Asl e i vigili del fuoco, che hanno provveduto a sigillare il contatore e a sospendere l’emissione di gas in via preventiva.