Cutitta: «In Sicilia per conquistare la promozione in A»

«Non possiamo aspettare che qualcuno perda per noi: dobbiamo essere noi a conquistarci la vittoria e realizzare il sogno di portare Milano in serie A». Non ha mezzi termini l’allenatore Marcello Cutitta pensando alla gara di ritorno con cui domenica la sua Amatori Rugby Milano affronterà i catanesi del San Gregorio nella sfida decisiva per conquistare la promozione nella serie cadetta. Cutitta è convinto che la sconfitta (23-18) di domenica scorsa in Sicilia non cambierà le carte in tavola: «Sono cresciuto rugbisticamente in Sud Africa, per me si parte sempre alla pari: è il campo a decidere chi è il più forte. All’andata non l’abbiamo dimostrato, giocando probabilmente la peggiore partita degli ultimi anni».
Qual è il punto di forza del San Gregorio?
«Massimo rispetto per loro, ma non sono meglio delle squadre che abbiamo incontrato in campionato. Tecnicamente sono inferiori a noi, anche se si sono dimostrati più concentrati nelle azioni chiave».
È ottimista?
«Sono tranquillo, perché questa squadra ha i mezzi giusti e i ragazzi hanno capito cosa hanno sbagliato: non dobbiamo farci imbrigliare dalla loro ottima difesa».