Cybercrimine I pedofili fanno festa il 26 dicembre

«Continuando a prendersi beffa di tutto e di tutti, il prossimo 26 dicembre i pedofili di tutto il mondo ritorneranno a festeggiare on line il loro «International Boy Love Day», la giornata dell’orgoglio pedofilo. Rivendicando un presunto, delirante diritto di «amare liberamente i bambini». A lanciare l’allarme è Aurelia Passaseo, presidente del Ciatdm, il Coordinamento delle associazioni a tutela dei diritti dei minori, che ricorda come l’appuntamento - con cadenza biennale, a ridosso dei solstizi d’estate e, appunto, d’inverno - preveda per gli aderenti il rispetto di «un macabro, collaudato copione, ovvero l’invito a chi la pensa come loro ad esporre in un luogo pubblico una candela azzurra accesa ed un biglietto con delle vaneggianti autogiustificazioni». Sono settimane - conclude Passaseo - che i web-pedofili promuovono, «praticamente indisturbati», il Boy Love Day. Pensare di arginare il fenomeno della pedopornografia on line con filtri e black list sembra una illusione.