D’Alema, Blair e il russo Lavrov in Medio Oriente

Gerusalemme. Fine settimana di intensi contatti diplomatici da oggi in Medio Oriente, dove saranno attivi il ministro degli Esteri italiano Massimo D'Alema, il premier britannico Tony Blair e il capo della diplomazia di Mosca Serghei Lavrov.
D’Alema giungerà stamattina ad Amman in Giordania. Nel pomeriggio si sposterà a Ramallah, in Cisgiordania, per un colloquio con il presidente palestinese Abu Mazen. In serata vedrà a Tel Aviv il premier israeliano Ehud Olmert e l'indomani la collega Tzipi Livni. Alla vigilia della visita in Israele il portavoce del ministero degli Esteri di Gerusalemme Marc Regev ha definito ieri «molto positivo» il ruolo dell'Italia nella regione mediorientale. Israele ha in particolare apprezzato l'impegno di Roma per la formazione della forza multinazionale in Libano.
Anche Blair e Lavrov giungeranno tra domani e sabato in Israele per impegnarsi sostanzialmente nello stesso giro di incontri al massimo livello effettuato da D’Alema.