D’Alema «Troppo precipitoso il processo d’allargamento Ue»

«L’allargamento dell’Unione europea ha avuto un processo troppo accelerato rispetto alle riforme istituzionali. Bisognava prima rafforzare le istituzioni e poi allargare e questo ha indebolito l’Unione europea in un momento cruciale». È quanto ha sottolineato l’ex ministro degli Esteri Massimo D’Alema nel corso di un convegno all’Università Bocconi. Secondo D’Alema l’equilibrio internazionale «ha bisogno di un’Europa più forte, più unita. È evidente che il mondo si sta trasformando - ha proseguito D’Alema - e si stanno definendo nuove gerarchie dei poteri e per questo l’Europa avrà un peso solo se sarà unita».