D’Elia suona per annullare l’oceano

Corrado D’Elia sarà protagonista martedì 29 luglio al «Festival di Valle Christi» di Rapallo. L’attore interpreta «Novecento», il monologo tratto dall’omonimo libro di Alessandro Baricco. Lo spettacolo, per il quale D’Elia ha curato adattamento e regia, racconta la straordinaria vicenda di Danny Boodmann T.D. Lemon Novecento, il più grande pianista del mondo, nato su una nave e lì vissuto per tutta la vita senza mai scendere. D'Elia racconta Novecento, con la leggerezza di un sogno, suonando con magia una partitura di fini emozioni. Suonavamo perché l'Oceano è grande, e fa paura, suonavamo perché la gente non sentisse passare il tempo, e si dimenticasse dov'era e chi era. Suonavamo per farli ballare, perché se balli non puoi morire, e ti senti Dio. E suonavamo il regtime, perché è la musica su cui Dio balla quando nessuno lo vede».