Dabo 3 turni «Disgustato da Cannavaro»

Ousmane Dabo, il centrocampista francese della Lazio, squalificato per 3 turni dopo gli insulti all’arbitro Paparesta, si scaglia contro Fabio Cannavaro, autore del fallo su Gaby Mudingayi. «È stato un fallo vergognoso, sono disgustato, è impossibile che un giocatore esperto come Cannavaro faccia un fallo del genere. Se lo fa non lo fa per nulla, ma per far male». Il giocatore non risparmia gli attacchi anche alla televisione: «È vergognosa anche la reazione in tv della Domenica Sportiva (che non ha condannato eccessivamente l'episodio, ndr). Vanigli fa un fallo su Totti e tutti a giudicarlo, con Gaby questo non è successo. Due pesi e due misure, e questo perché “Mudì” è meno famoso di Totti e Cannavaro è il capitano della nazionale italiana». Duro anche Mudingayi: «Cannavaro non è stato neppure ammonito. In Italia i grandi club, e in particolare la Juventus, sono sistematicamente protetti in modo scandaloso. È disgustoso». Cannavaro nello scorso campionato con una gomitata procurò la frattura di 2 costole a Muzzi; quest'anno, all'andata all'Olimpico, Behrami, per un'entrata di Cannavaro, riportò una distorsione del piede destro con lesione dei legamenti che lo fermò per quasi 2 mesi.
Il giudice sportivo ha squalificato per 2 turni Mexes della Roma per aver applaudito l’arbitro e offeso il quarto uomo, 2 turni anche a Seedorf (Milan), Aronica (Messina) e Ledesma (Lecce). La rissa finale costa cara ai messinesi: una giornata a Nocerino e Sculli e un turno anche a Bega e Canini (Cagliari), Cristiano (Ascoli), Falcone, Tonetto e Zenoni (Sampdoria), Ascoli (Empoli) e Marchionni (Parma).