Dacia sempre più marchio anti-crisi E che fa tendenza

Cresce l’interesse per Dacia, marchio del gruppo Renault. L’auto romena low cost cattura nuovi ammiratori e diventa sempre più l’emblema dell’auto anticrisi. È apprezzata dai giovani con risorse finanziarie limitate, ma anche dagli adulti per il lato trasgressivo.
A fine novembre, in un mercato mondiale in calo del 3,5%, le vendite della marca Dacia sono state circa 238.800, pari a un incremento del 14,6% rispetto al 2007. In Europa, rispetto a un mercato in diminuzione del 7,2%, Dacia registra una crescita del 31,9%. Ancora più sensibile l’aumento in Italia, dove in uno scenario negativo per il 12,5%, con circa 7.800 vendite, la marca Dacia progredisce e le immatricolazioni aumentano del 54,6%. Nei giorni scorsi Dacia è diventata main sponsor dell’Udinese Calcio, la squadra friulana dalla personalità giovane e dinamica, abituata da sempre alla gestione oculata dei costi. A distanza di tre anni dall’arrivo sul mercato italiano e dall’inizio della sua espansione internazionale, Dacia è l’unico marchio low-cost del mondo dell’auto.
Vediamo quali sono i punti di forza di questi modelli romeni. Sono considerati generosi, in quanto ognuno offre molto in cambio di poco, inoltre sono accessibili a tutte le tasche. Loro caratteristiche sono la grande abitabilità, l’affidabilità, la robustezza e le prestazioni paragonabili alle auto concorrenti. Lo slogan di Dacia è: «Pensa in grande e paga poco» («Think big, pay little»).
La casa ha saputo anticipare e continua a interpretare le esigenze di una clientela che ha fatto del pragmatismo e della razionalità i principali criteri di scelta nell’acquisto dell’auto. Dacia è un marchio coerente con i nostri tempi: a fronte di una sensibile diminuzione del desiderio di esibizione sociale e del consumismo fine a se stesso, si assiste sempre più all’affermazione di uno stile di vita e di consumo più libero dagli stereotipi e improntato sulla ricerca di semplicità, senso di responsabilità e frugalità consapevole. Il consumatore è divenuto lucido, competente, esigente, autonomo, refrattario a farsi manipolare dal marketing e dalla pubblicità. In piena evoluzione, la gamma Dacia è formata dalle già note Logan e Logan Mcv, protagoniste di un restyling nei mesi scorsi, nonché Sandero, la berlina compatta che in pochi mesi ha già registrato in Italia più di 4.500 ordini. Altri due modelli (Logan Furgo-Van e Logan Pick-up) completeranno a partire da gennaio 2009 la gamma in Italia. Ruolo fondamentale nella crescita del marchio è svolto dalla gamma a gpl che abbina costi di utilizzo molto bassi all’attenzione per l’ecologia. Nel 2008, Dacia ha proseguito la propria crescita a livello mondiale (è presente in oltre 50 Paesi), registrando importanti risultati.