Dai parlamentari europei aiuto alla famiglia

Da Bruxelles è giunta una buona notizia di cui prendiamo atto con profondo compiacimento. Numerosi rappresentanti di diversi gruppi politici dell'Europarlamento, riuniti il 28 marzo hanno approvato la «Risoluzione sulle famiglie in Europa» al fine di superare l'inverno demografico. Non si tratta di risorse a fondo perduto, ma di investimenti di sicuro ritorno, come ha affermato il segretario generale della Fondazione Europa. All'inizio del mandato semestrale di presidenza Ue di Angela Merkel, questo Patto per la famiglia è stato fortemente voluto dal suo ministro competente Ursula von den Leyen, madre di sette figli. Siamo grati ai politici tedeschi che con la loro chiaroveggenza non hanno pensato di coprire la denatalità europea con iniziative stravaganti, come quella di importare bambini dai Paesi dell'Est. Per nostra fortuna molti italiani non la pensano come Rosy Bindi ma come gli europarlamentari che hanno approvato la «risoluzione sulle famiglie in Europa», e lo dimostreranno con una partecipazione imponente al family day che si svolgerà a Roma il prossimo 12 maggio.