Dai rari settantotto giri al cd Tutte le magie di Gil Cuppini

Foto di gruppo. Angus Young vestito da scolaretto con la chitarra a tracolla. Brian Johnson con microfono, bicipiti in evidenza e berretto da camionista. E la band alle spalle: Malcolm Young, Phil Rudd, Cliff Williams. Quelli di sempre, insomma, perché c’erano una volta gli Ac/Dc e ci sono ancora, per fortuna (quasi) identici, neanche una virgola diversa. Suonano bene, si vestono male e soprattutto se ne fregano di essere sempre eguali a loro stessi. E in questo «Rock’n’roll train» fanno come al solito: eccoli su di un palco davanti al pubblico e con qualche video di vecchi treni che scorre sui megaschermi. Tutto qui. Ma basta così perché gli Ac/Dc guai a chi li tocca: ripropongono gli stessi cliché, suonano da trentacinque anni la stessa canzone eppure sono inimitabili, guarda un po’.

Ac/Dc - Rock’n’roll train (Sony Bmg)