Dai ristoranti alle discoteche il 2008 si aspetta fuori casa

Il più lussuoso è il menu di Heinz Beck Ma ci sono proposte per tutte le tasche

Divertirsi è il primo - forse, l’unico - comandamento della notte di San Silvestro. Dai veglioni nei grandi alberghi a quelli nei ristoranti, dal brindisi sullo sfondo di un concerto all’alba attesa ballando in discoteca, sono molte le proposte capitoline per festeggiare l’arrivo del nuovo anno. Il più lussuoso - e costoso (1100 euro a persona) - è il gran galà della Pergola del Cavalieri Hilton. In menù, carpaccio di tonno su «pappa al pomodoro» con purea di avocado e fiori, fagottelli burro e parmigiano con salsa al prezzemolo e caviale, cilindro di scampi con patate all’olio di oliva con salsa di crostacei e altre portate del grande Heinz Beck. Previsti musica dal vivo, pista da ballo e fuochi artificiali. È firmato Francesco Apreda il cenone di Imàgo all’hotel Hassler (785 euro), che prevede, tra gli altri, insalatina di aragostina al tè verde con uva, mandorle e Vin Santo, tagliolini al cavolo nero e funghi enoki con capesante alle nocciole, e, in una rivisitazione dei tipici piatti benauguranti, frittella di lenticchie e zampone. Alterna carne e pesce il menù del Mirabelle dell’hotel Splendide Royal (600 euro, esclusi vini e bevande) che, dopo mezzanotte, prevede lenticchie di Norcia, zampone di Modena e acini d’uva. Sono tre le proposte dell’hotel Exedra: esclusivissima la cena al tavolo dello chef Umberto Vezzoli per un vero show-cooking (500 euro) oppure, aperitivo nella hall e cena da La Frusta o Philosophy (380 euro). Dalle 23,30 tavoli riservati in terrazza con champagne e live music. Lo chef Michele Simioli apre la serata dell’Olimpo al Bernini Bristol con piramide di storione, gamberone e verza croccante all’erba cipollina in guazzetto di lenticchie rosse (380 euro, bevande escluse). Veglionissimo tra specialità gastronomiche al Grand Hotel de la Minerve (350 euro) e ai Sofà di via Giulia del St.George (290 euro). New entry del Capodanno, Open Colonna di Antonello Colonna che, per la prima volta, propone di festeggiare San Silvestro al museo: la serata si apre con la visita esclusiva ai percorsi museali di Palazzo delle Esposizioni per proseguire nel roof garden con piatti che rivisitano la tradizione, come la zuppetta di lenticchie e cotechino in tempura (250 euro). Festeggiamenti pure allo Spazio Etoile, con cenone, concerto di Serena Autieri e dj set (da 250 a 100 euro). Sono veri «classici» i party a Villa Miani (da 220 a 60 euro) e alla Casina di Macchia Madama (da 220 a 100 euro). Tripla proposta al Gilda: cenone in un trionfo di pesce, veglione o ingresso dopo l’una (da 200 a 60 euro). Capodanno da Gattopardo al Black Hotel: camerieri in livrea, allestimento in tema e prelibate ricette siciliane dello chef Giorgio Ruggiu, ispirate alle descrizioni del romanzo di Tomasi di Lampedusa - il menù è il libro stesso - sullo sfondo delle musiche composte da Nino Rota per la colonna sonora del film di Visconti (160 euro).
«Toga Animal House party» è il tema della serata all’Hard Rock Café (150 euro). Cenone, musica dal vivo e dj set al Jeff Blynn’s (da 150 a 50). Tradizione romana per il San Silvestro da Sora Lella, tra zuppa d’arzilla e broccoli, cotechino, baccalà e abbacchio (130). Tocchi esotici al Ketumbar (da 120 a 30). Ricchi i menù di Palazzo Carpegna e della Terrazza dei Papi al Mecenate Palace Hotel (110). Serata su tre piani al Joia, con cena e dj (100 euro). Piatti bavaresi e open beer al Piper Club, con musica dal vivo e dj set (da 80 a 50). Cenone e cover di Zero e Ligabue alla Stazione Birra (80). La Big Night Jive è protagonista al Cotton Club (80). Serata vintage all’Alien (da 70 a 35). Collegamento con tutti i più importanti Capodanno del mondo allo Spazio 900 (60 euro). Rock’n’roll party al Micca Club con cena, live degli svedesi The Creeps e i migliori dj italiani di selezione anni Sessanta (da 60 a 30). Dennis Ferrer è la star del Goa (da 55 euro). All’Absinthe, cenone con drink speciali studiati dai barman del locale (50). Rosalia de Souza è al Brancaleone (30).
Per spostarsi all’interno della città, si potrà contare sulla metropolitana: infatti la notte di Capodanno le linee A e B saranno in funzione fino alle 2.30, mentre autobus e tram si fermeranno alle 21 (sarà comunque regolare il servizio delle linee notturne). La mattina dell’1, i mezzi pubblici riprenderanno a circolare dalle 8.