Dai tram agli aerei, scioperi senza tregua

Comincia oggi una settimana piena di scioperi. Con una breve pausa durante la giornata di domani, I restanti giorni saranno all’insegna della protesta. Oggi incroceranno le braccia gli infermieri, gli oculisti e i dipendenti dell’Amsa.
Sciopero dei mezzi pubblici indetto dalla Cgil, Cisl e Uil per mercoledì: a differenza delle metropolitane che osserveranno il rispetto delle fasce di garanzia, tram e autobus si occuperanno esclusivamente dei servizi minimi, ossia il trasporto disabili, il trasporto scolastico e la linea 73. Giovedì sarà il turno degli avvocati, riuniti contro la legge Bersani e i tagli alla giustizia, protrarranno l’astensione dalle udienze fino a sabato prossimo. Venerdì, la commissione nazionale di garanzia dovrà valutare la legittimità del secondo sciopero dell’Atm, questa volta firmato Cobas. In base alla legge 146, particolarmente alla rarefazione degli scioperi, non sarebbero permessi due scioperi in soli tre giorni. Sempre nella stessa giornata, i piloti e gli assistenti di volo Alitalia, aderenti al Sult, protesteranno a Malpensa contro il management della compagnia di bandiera, accusato di «impedire alla categoria di poter contribuire alla fase di costruzione di un nuovo progetto aziendale».