Daimler accelera a Francoforte

New York non ha tentato ieri di salire oltre i livelli record raggiunti la scorsa settimana, e si è limitata a registrare i risultati trimestrali di aziende leader. I tre indici principali segnano contenute limature, che si compensano all’interno dei singoli comparti. Male ancora i titoli dell’auto, con General Motors che arretra intorno al 4%, all’annuncio della perdita di 115 milioni di dollari. Cede il 3% Boeing, mentre flessioni importanti hanno registrato i tecnologici, da Lifecell (meno 22,5%) e Genesis Microchip (meno 9,8%). Positiva Amazon (più 10,5%), in ripresa Altria (più 2,8%). Indici in crescita in Europa, a conferma dei record registrati la scorsa settimana. Francoforte, in rialzo dello 0,36%, ha potuto contare sui progressi di DaimlerChrysler (più 5,6%) e ThyssenKrupp (più 3,6%). A Parigi positivo il debutto di Cegetel, che migliora del 9% sul prezzo dell’Ipo; bene anche Michelin e Air Liquide, ma scivola JCDecaud, in calo del 2,6 per cento.