Daimler corre a Francoforte

La ripresa a pieno regime delle Borse internazionali sembra voler confermare la tendenza al rialzo delineatasi verso la fine dello scorso anno. Specie a New York, dove gli indici si sono mantenuti in terreno positivo; l’indice Dow Jones ha superato quota 11mila che non vedeva dal 13 giugno 2001. Protagonista ancora Google (più 1,7%) che ha segnato un nuovo record a 473,4 dollari, dagli 85 dollari della prima quotazione, nell’agosto 2004. Balzo anche per General Motors (più 4,6%), mentre il confronto tra le radio satellitari ha visto XM Satellite radio crescere del 5,6% e Sirius satellite dell’1,7%. In Europa l’interesse si è rivolto sui titoli dell’auto per la vicenda Smart; DaimlerChrysler ha dato incarico a Goldman Sachs di trovare un compratore per la divisione Smart, e il titolo a Francoforte è migliorato del 2,5%. A Londra brilla Bhp Billiton che ha rivisto i massimi del 2001, mentre nei telefonici in rialzo Ericsson e Nokia.