A Dakar «nevica»: il campione è Alphand

da Dakar

Dopo le coppe del mondo di specialità, dopo quella assoluta, anno 1997, l’ex re delle discese libere, il francese Luc Alphand, ha messo in bacheca anche la conquista della Dakar. Completando infatti senza intoppi anche la quindicesima ed ultima tappa del raid, la Dakar-Dakar di 110 km (di cui 41 di prova speciale), disputata senza rilevamenti cronometrici, l’ex sciatore della Mitsubishi è riuscito a vincere la corsa e diventare uno dei pochi sportivi a trionfare in due discipline diverse (lo scorso anno era giunto 2º). Per rendere l’idea dell’impresa realizzata (Alphand è alla sua ottava Dakar), solo undicesimo ha concluso lo spagnolo Carlos Sainz, ex campione del mondo rally (nelle moto vittoria allo spagnolo Coma su Ktm, 3º il nostro Sala).
Luc Alphand raggiunge così John Surtess, l’unico che trionfò in due specialità diverse (mondiale con le moto e mondiale con le F1). Anche Michael Jordan nel ’93 cambiò sport, passando dal basket al baseball (ma tornò presto sui propri passi); idem per Antonella Bellutti, due ori olimpici in bicicletta poi catturata dal bob femminile.