Dalai Lama, il gran rifiuto di Prodi

Il premier si scusa con il leader tibetano in una lettera: "Precedenti e inderogabili impegni internazionali non mi consentiranno di essere a Roma nei giorni dell'incontro con i premi Nobel"

Roma - Il presidente del Consiglio Romano Prodi non incontrerà il Dalai Lama, in questi gioorni in Italia e da mercoledì a Roma per l’incontro in Campidoglio fra i Premi Nobel. La conferma viene dallo stesso premier, in una lettera di risposta alla sollecitazione a lui rivolta dall’intergruppo parlamentare per il Tibet affinché incontrasse il leader religioso buddista. "Precedenti e inderogabili impegni internazionali, legati alla mia partecipazione alla firma del nuovo Trattato dell’Unione Europea e al Consiglio Europeo - scrive il Premier - non mi consentiranno di essere a Roma nei giorni in cui si terrà l’incontro dei Premi Nobel, cui è prevista la partecipazione del Dalai Lama".