Una «dalia nera» che non ricorda i noir

BLACK DAHLIA. Gli ex pugili ora poliziotti Josh Hartnett e Aaron Echkart s’imbattono nel cadavere straziato di un’attricetta porno. Pur facendo trio fisso con la bionda Scarlett Johansson, che fila con l’uno e fa piedino all’altro, restano amiconi. Quanto marcio nella Los Angeles del ’47, mirabilmente ricostruita a Sofia da Dante Ferretti. Peccato che il noir di De Palma sia troppo intricato e poco emozionante e la protagonista più ridicola che fascinosa.