Dall’acquario fluviale al castello della Pietra

Un microcosmo tutto da scoprire a due passi dal cuore di Genova. In località Olmi, nel comune di Savignone, in Valle Scrivia sorge, infatti, l'Azienda agricola Autra che ospita l'acquario fluviale realizzato nel 2004 dalla Società pescasportivi Alta Valle Scrivia, impegnata nella formazione sportiva ed educazione ambientale, in collaborazione con l'Ente parco Antola. Tra microinvertebrati, piante acquatiche e almeno 20 differenti specie ittiche dei corsi d'acqua delle valli Scrivia e Trebbia, si può fare un insolito viaggio in un vero ecosistema d'acqua dolce.
«L'acquario è dedicato principalmente alla didattica ambientale, nell'ambito del programma curato dal Centro esperienze del parco dell'Antola - spiega Bruno Aportis, presidente della società pescasportivi Alta Valle Scrivia - Ricopro il ruolo di promotore dell'acquario insieme al collega Marco Cavassa di Legambiente. L'azienda Autra di Alfredo Bagnasco che ci ospita, collabora con le iniziative del parco Antola ed è nota sia per la produzione biologica di formaggi, sia per la conservazione della razza bovina cabannina, molto diffusa in passato nelle zone montane del nostro entroterra e poi quasi scomparsa per l'abbandono delle attività agricole o soppiantata da specie più produttive».
I visitatori dell'azienda Autra possono seguire anche le fasi della lavorazione artigianale dei prodotti agricoli, oltre a visitare l'acquario e l'ambiente fluviale e lacustre della zona.
Inoltre, si possono compiere numerose escursioni nei dintorni. Tra i percorsi consigliati, vi sono il Borgo di Senarega in Alta Val Brevenna, il Castello della Pietra, nei pressi della località Mareta, e Montoggio che offre vari spunti escursionistici, dal Lago di Val Noci, alla pinacoteca della chiesa di S.Giovanni Battista, fino ai ruderi della fortezza Fliscana in cui la famiglia Fieschi organizzò l'ultima resistenza, dopo aver fallito la congiura capeggiata da Gian Luigi nel 1547 contro i Doria e gli spagnoli. L'ente Parco Antola offre consigli anche sui percorsi escursionistici dalla Val Trebbia, a partire dalla zona di Torriglia.
«Il picco delle visite - riprende Bruno Aportis - lo abbiamo in primavera e quest'anno abbiamo già ricevuto 50 scolaresche che compiono percorsi guidati, sia all'acquario, sia nell'azienda agricola, per un totale di circa 1500 ragazzi, a cui si sono aggiunte molte richieste non programmate. Quindi, abbiamo superato ampiamente le 2000 presenze. L'acquario fluviale è sempre visitabile ma si consiglia di telefonare all'azienda Autra, dato che sono in corso i lavori di manutenzione e di allestimento di 5 nuove vasche che dovrebbero essere pronte per l'inizio del nuovo anno scolastico. L'ingresso all'acquario è gratuito». Per ogni informazione e per le visite guidate, si può contattare l'Azienda agricola Autra, tel. 340/5278201, oppure l'Ente Parco Antola, tel. 010/944175, e-mail: info@parcoantola.it e la Società Pescatori Alta Valle Scrivia, tel 349/7890407 e-mail: spavs.busalla@libero.it.