Dall’Asia a...

Per quanto l'aceto italiano sia a rischio, all’estero possono stare tranquilli tanto che in California, Napa Valley in primis, sull'onda emotiva del film Sideways hanno cominciato a spuntare produttori d'aceto di qualità. In Francia le classiche salse basate sul vinaigre sono un must, come l'aceto di champagne francese prodotto da Aromel e gli aromatizzati all'estragone o l'Aux airelles di Pommery. Gli stellati d'Oltralpe però, amano usare soprattutto l'aceto di lampone, una "bittersweet simphony" da far andare in sollucchero pure le star del brit pop. In Spagna la tradizione dice bene, benissimo dell'aceto di Xeres. In Italia se ne trovano deliziose etichette, tra cui l'ottimo Maille. E in Oriente? Tra gli aceti ideati per accompagnare i grassi fritti, da provare l'aceto di prugne Umeboshi, aromatizzato con foglie di schiso.