Dall’ Elba alla Valdorcia, gare a tappe per tutti

Maurizio Acerbi

Il successo delle corse podistiche a tappe è suggellato da un calendario, mai così fitto di appuntamenti come in questo 2006. Solo in questa ultima quindicina di maggio sono quattro le proposte tra le quali gli appassionati di questa particolare specialità potranno scegliere. Domani, ad esempio, nell’isola d’Elba, prende il via il Giro Podistico a tappe dell’isola d’Elba e dell’Arcipelago toscano. Le tappe sono cinque e si snodano su percorsi misti della lunghezza che varia dai 13 ai 15 km giornalieri. Si toccheranno cinque degli otto comuni che formano la comunità elbana: Portoferraio, Porto Azzurro, Marciana Marina, Rio nell’Elba e Loc. Cavo, con premiazione finale, sabato 20, a Portoferraio. Per maggiori info: www.promosport-italia.com. Venerdì 26 maggio, invece, ad Imperia prenderà il via La Riviera Ligure a tappe (www.terramia.com). Giunta alla sua seconda edizione, la gara, che vedrà al via anche Giorgio Di Centa, medaglia d’oro alle recenti Olimpiadi Invernali di Torino, prevede tre tappe. Si parte, il 26, ad Oneglia, con una 12 km tutta sul livello del mare; il giorno successivo ci si trasferisce a Pantasina per la Pantasina-Lucinasco di 14 km (si snoda fra colline ed ulivi), per concludere, il 28, con la frazione di 10 km fra i carrugi di Porto Maurizio fino all’arrivo sul lungomare. Dal 29/5 al 3/6 si corre il Giro Podistico della Valdorcia (www.girovaldorcia.it). Si parte il lunedì con La Rimbecca-Contignano di km 13,600; il martedì è in calendario la Cronoscalata di Vallerese (km 2,800), seguita, il 31, dalla frazione a Campiglia d’Orcia di km 11. Dopo una giornata di riposo, si riprende il 2 con la tappa di Pienza (km 11) e gran finale sabato 3, a Chianciano Terme con la prova di 9,500 km. Sempre il 29 ma a Metaponto Lido (Mt) si correrà il Running Annuale della Magna Grecia (www.runningmagnagrecia.it). Ricco il programma di gara di questa corsa a tappe nelle pinete, con arrivi sugli arenili in riva al mare. Lunedì, a Policoro Lido, prenderà il via una manifestazione strutturata su tappe che prevedono un primo tratto percorso su asfalto ed il finale su arenile. Sarà così anche a Scanzano Jonico Lido, a Pisticci Lido, a Metaponto Lido. Cambia lo scenario a Bernalda, sede dell’ultima frazione, tutta su asfalto.