Dall’happy hour ai jeans: arriva la carta sconto per i milanesi under 30

Insegnare ai ragazzi il valore del denaro e permettere loro di imparare «sulla propria pelle» cosa significa consumo consapevole. Sono gli obiettivi educativi di Mibox, la carta prepagata per acquisti promossa dall’assessore alle Attività produttive del Comune, Giovanni Terzi, e dall’Unione del Commercio. Mibox, la carta che il Comune mette a disposizione dei ragazzi tra i 18 e i 28 anni, può essere attivata in tutti gli sportelli della Banca Popolare di Lodi, senza bisogno di aprire un conto né pagare commissioni. A cosa serve? A dare una mano ai ragazzi alle strette con università o con lavori precari, perché consente di fare shopping, ma anche di andare fuori a cena, con lo sconto, tra il 10 e il 15% (per la benzina alla Erg, invece, lo sconto è del 4%). Ogni volta infatti che si compra qualcosa nei 75mila punti vendita convenzionati in tutta Italia (per l’elenco completo dei negozi www.mibox.qnfs.it e www.tornasconti.it), sulla Mibox verrà addebitato il costo completo dell’acquisto. Il sistema però riconosce la tipologia di prodotto acquistato e lo sconto da applicare, che sarà ricaricato sulla tessera una volta raggiunti i 10 euro. Un sms avvertirà della ricarica avvenuta. Non solo shopping però, la tessera infatti regala anche ai giovani il lusso di una cena al ristorante, dell’aperitivo e di una serata in discoteca a prezzi ridotti: sono, infatti, già 200 i locali dell’Apeca che hanno aderito all’iniziativa. Una volta esaurito il credito, inoltre, sarà possibile ricaricarlo nei 28mila sportelli bancari italiani. Ma non è finita qui: il Comune, infatti, si impegna ad arricchire le offerte dei commercianti con iniziative di carattere sportivo, culturale o ludico dedicate ai ragazzi.
«I giovani rappresentano le fondamenta della società - commenta Giovanni Terzi, che ha finanziato il progetto con 50mila euro -. Sono il futuro su cui investire che oggi necessitano quindi di tutte le attenzioni possibili che possano garantirne la crescita». Proprio per questo i possessori di Mibox potranno godere, in momenti di necessità, di un finanziamento di 1500 euro, che sarà caricato direttamente sulla carta, da restituire in 12 rate mensili.
«Mibox è uno strumento utile - osserva Maurizio Ricupati, presidente dei giovani imprenditori dell’Unione del commercio - per conoscere le esigenze di spesa delle nuove generazioni». Chi volesse conoscere fin da subito come funziona la carta, già da oggi, fino al 3 maggio, potrà visitare il Mibox village, allestito in piazza Duca d’Aosta e aperto tutti i giorni dalle 10 alle 22.