Dalle banche 3,6 miliardi per le aziende turistiche

Fondi per rilanciare il turismo, scendono in campo le banche. Il ministro del Turismo, Michela Vittoria Brambilla, ha annunciato uno stanziamento di 3,615 miliardi di euro a sostegno delle aziende del settore. Il finanziamento sarà destinato alle società del settore così come definite dalla riforma del turismo da poco diventata legge. Potranno beneficiare del sostegno non soltanto le strutture ricettive, le agenzie di viaggio, i tour operator ma anche le imprese della ristorazione e gli stabilimenti balneari. I fondi annunciati saranno subito disponibili. Partecipano agli stanziamenti otto banche, che attraverso i loro 20 mila sportelli garantiranno il finanziamento: Intesa Sanpaolo, Unicredit, Banco popolare, Bpm, Popolare di Sondrio, Monte dei Paschi, Bnl e Popolare dell’Emilia Romagna. Gli istituti di credito supporteranno le imprese negli investimenti e nei consolidamenti. Il finanziamento è erogabile con una durata compresa tra i 3 mesi e i 20 anni. «Ho voluto, una volta di più essere al fianco delle imprese per aiutarle a risolvere uno dei problemi certamente più pressanti: l’accesso al credito», ha spiegato il ministro del Turismo.
E giovedì la Banca d’Italia ha reso noti alcuni dati economici che riguardano il settore relativi al mese di aprile. La spesa dei turisti stranieri in Italia ha toccato i due miliardi e 410 milioni di euro è cresciuta del 7,2% rispetto allo stesso mese dell’anno scorso. Del 5,4% l’incremento dei primi quatto mesi dell’anno rispetto all’inizio del 2010.