Dalle banche Crediti a privati e negozianti

Le banche si mobilitano per venire incontro a soggetti privati, commercianti, artigiani e imprenditori danneggiati dall’alluvione. Fra i primi istituti a offrire finanziamenti mirati ci sono Banca Carige e Cassa di Risparmio di Savona (crediti fino a 72 mesi, in grado di coprire sino all’80 per cento del danno), UniCredit (plafond di 5 milioni di euro, sotto forma di finanziamenti chirografari a medio e lungo termine), e Banco di San Giorgio (plafond di 10 milioni di euro, sotto forma di finanziamenti chirografari da 2 a 5 anni, a un tasso agevolato del 2%).