Dalle droghe alla pedofilia Altolà alla via olandese

In questi giorni molti sono rimasti scandalizzati nell’apprendere che in Olanda è stato costituito il partito dei pedofili che rivendica il diritto di praticare la pedofilia con bambini, ma anche di rendere legali tutte le droghe, comprese quelle pesanti, di avere rapporti con gli animali e di girare nudi ovunque. È noto che l’Olanda è considerato un Paese all’avanguardia per quanto riguarda la concessione delle libertà personali e dei diritti civili. Infatti si è legalizzato l’uso delle droghe leggere, le adozioni per le coppie gay unite in matrimonio, l’eutanasia anche per i bambini, la prostituzione e via discorrendo. Ora si chiede di legalizzare anche la pedofilia. E non potrebbe essere altrimenti. Purtroppo anche altri Paesi Europei si stanno indirizzando sulla strada olandese. In Italia, forse anche per le salutari «ingerenze» della Chiesa, le nostre menti e le nostre coscienze sono ancora abbastanza integre e sveglie. Speriamo di non lasciarci addormentare da tali personaggi senza scrupoli e senza il minimo senso della realtà e della giustizia.