Dalle forme di Fontina di Valpelline ai piaceri del palato in una locanda di Gignod

Seras, Reblec, Salignoùn... Terra di prati permanenti e pascoli d'alpeggio, la Valle d'Aosta è un paradiso per gli amanti dei formaggi. A cominciare dalla Fontina Dop, simbolo per antonomasia dell'agricoltura valdostana. E' a Valpelline che si trova il più grande e spettacolare magazzino di stagionatura della regione, con una capacità complessiva di 60.000 forme. Ricavato nella galleria di accesso a un'antica miniera di rame, è affiancato da un Centro Visitatori che è un vero e proprio museo della Fontina e organizza degustazioni e visite guidate. Nella vicina Valle del Gran San Bernardo, i sentieri dei pellegrini portano a Gignod, sul tracciato dell'antica Via Francigena, dove la Locanda La Clusaz era segnalata già nel XII secolo come punto di ristoro per i viandanti. Insignita anche del riconoscimento di «Locale del Buon Formaggio», oggi è una piacevole sosta per i viaggiatori gourmand che ne apprezzano i menu e la cantina. Info: www.lovevda.it.