Dalle piazze un aiuto ai sordociechi

Marco Mastrorilli

L’11 e il 12 novembre in circa 110 piazze italiane saranno presenti gli stand per raccogliere fondi destinati alla «Lega del Filo d’Oro», l’onlus che si occupa di assistenza e riabilitazione delle persone sordocieche e pluriminorate sensoriali. L’obiettivo della raccolta è significativo: 500mila euro. Il ricavato sarà destinato al completamento di un nuovo centro di riabilitazione per sordociechi. Presente in tutta Italia, la «due giornate» per il sociale toccherà anche le piazze di Milano: Largo Cairoli, via Torino (angolo S. Maria in Beltrade), Largo La Foppa e Piazza Lima.
L’iniziativa benefica «100 Piazze-Xelion per il sociale», è il risultato di una partnership che affianca un’azienda profit ed una onlus: «Unicredit Xelion Banca» da una parte, «La Lega del Filo d’Oro» dall’altra. Quest’ultima opera da più di quarant’anni a favore dei più deboli e meno fortunati: presente sul territorio nazionale attraverso due centri di riabilitazione, uno ad Osimo (An) e l’altro a Lesmo (Mi), vi affianca le attività delle sedi territoriali di Milano, Modena, Napoli, Roma e Ruvo di Puglia (Ba). Anche se le Asl dislocate sul territorio contribuiscono alla retta dei disabili, vi è un grande bisogno della solidarietà di tutti, dato che le famiglie di origine, spesso, non sono in grado di assicurare i trattamenti dovuti ai propri figli.
«Unicredit Xelion Banca», l’azienda profit promotrice, coinvolge per l’occasione la rete dei circa 2.000 promotori finanziari e dei 300 dipendenti Xelion, ispirandosi alla «Carta di Integrità» del Gruppo Unicredit, considerata uno dei valori fondanti del proprio modo di agire all’interno della società.