Dalle schede al certificato smarrito, ecco le istruzioni per non sbagliare

Domani e dopo aperte tutte le sedi dell’anagrafe per le copie dei
documenti Urne aperte domenica dalle 8 alle 22 e lunedì dalle 7 alle 15
in 213 seggi

Sarà la prima volta per quasi diecimila giovani. Sono 5.077 femmine e 4.780 maschi - quindi 9.857 per l’esattezza - i neodiciottenni che domenica e lunedì voteranno per le comunali con la scheda fresca di stampa. Sono in tutto 993.652 gli elettori milanesi iscritti alle liste del Comune, quasi 34mila in meno rispetto a cinque anni fa. Non hanno dato un grande contributo ad ingrossare il corpo elettorale gli stranieri comunitari, che iscrivendosi alle liste speciali entro inizio aprile avevano diritto al voto. Il Comune ha scritto a tutti i 20mila che risiedono in città ma andranno alle urne solo in 3.731. Su una popolazione romena di circa 10mila persone, si sono iscritti in 755, meglio i francesi se si considera che la comunità in città è di circa 4mila persone e vogliono scegliere il sindaco in 712. Sono circa diecimila invece i «nuovi milanesi», gli extracomunitari che rispetto al 2006 hanno ottenuto la cittadinanza, in cima alla classifica i brasiliani seguiti da egiziani e peruviani. Ma si vota anche all’estero, dove saranno 43.069 i milanesi chiamati al voto. Le elezioni si svolgeranno in 1.251 sezioni elettorali, distribuite su 213 sedi, di cui 26 sono sezioni ospedaliere, 27 hanno un seggio speciale come luoghi di cura fino a 199 posti letto, quattro un seggio speciale come luoghi di detenzione e 34 un seggio volante. Le sedi saranno aperte domenica dalle 8 alle 22 e lunedì dalle 7 alle 15. A presiedere i seggi saranno 1.308 presidenti e 5.116 scrutatori nominati dalla Commissione elettorale. Al momento, riferisce l’assessore ai Servizi civici Stefano Pillitteri, «non abbiamo avuto problemi come l’anno scorso» quando per le regionali il Comune restò a corto di scrutatori e alcune sezioni aprirono in ritardo, «non vedo perchè ce ne debbano esserci questa volta. Qualche naturale defezione ci sarà all’ultimo momento ma per prevenire problemi abbiamo sensibilizzato a iscriversi alle liste nuove persone, soprattutto giovani».
Domani e domenica tutte le sedi anagrafiche saranno aperte al pubblico per il ritiro delle tessere elettorali e per prorogare la scadenza della carta d’identità. Chi non ha ancora provveduto a ritirare la tessera elettorale o chi l’ha smarrita può richiederne una nuova presso il Salone centrale di via Larga 12 e l’Ufficio elettorale di via Messina 52, nei seguenti orari, aperti domani dalle 8.30 alle 20, domenica dalle 8 alle 22 e lunedì dalle 7 alle 15, o può recarsi presso le sedi anagrafiche decentrate (domani e domenica dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 15.30, lunedì dalle 8.30 alle 15). Chi intende ritirare le tessere elettorali di altre persone (anche non parenti) deve presentare copia dei documenti di identità degli interessati. I cittadini che ricordano in quale seggio devono votare possono rivolgersi all’Infoline 02.02.02 con la propria tessera elettorale o consultare il sito del Comune. Il Comune ha istituito un servizio di trasporto gratuito ai seggi per disabili e anziani con problemi di mobilità.