Dallo statuto pieni poteri per Zuccoli

da Milano

È iniziata ieri la maratona presso il consiglio comunale di Milano che dovrà deliberare in merito all’operazione di fusione di Asm Brescia nella controllata Aem Milano, oltre all’incorporazione di Amsa nella multiutility milanese.
Il voto è previsto per martedì prossimo. Intanto, si è appreso che molti poteri e deleghe della nuova Aem-Asm saranno in capo a Giuliano Zuccoli, candidato alla presidenza del consiglio di gestione. Lo si legge nello statuto consultato da Radiocor. Zuccoli avrà «rappresentanza legale della società, firma sociale» e presiederà «le relazioni esterne e il servizio affari generali». Renzo Capra, numero uno di Asm e futuro presidente del consiglio di sorveglianza del futuro aggregato, parteciperà comunque alle riunioni del consiglio di gestione, insieme al vicepresidente. Proprio lunedì scorso il presidente della Consob, Lamberto Cardia, aveva lamentato la «confusione» tra le funzioni di controllo e di gestione riscontrata nel modello duale.