Dallo zero al dieci le pagelle della Samp

Massimiliano Lussana

Non c’è niente da fare, non siamo capaci. Persino sulle pagelle di fine campionato, qui al Giornale di Genova abbiamo avviato un dibattito. L’altro giorno durante la consueta riunione di redazione, al momento di parlare di Sampdoria, è partita la discussione: Rossini, quando spizzica la palla è utile oppure no? È giusto assolvere Aimo Diana, autore di un campionato inferiore alle aspettative? Simone Inzaghi è mai arrivato a Genova? Insomma, grandi domande, dilemmi esistenziali, immediatamente un gradino sotto i classici: Chi siamo? Da dove veniamo? Dove andiamo? E, soprattutto, perchè ci andiamo?
La risposta al penultimo quesito è «in Europa»; per l’ultima domanda, proviamo a rispondere con questo doppio pagellone, di , che ha seguito i blucerchiati tutto l’anno, e mio, romanista sfegatato (...)