Dall'ufficio di domani alla luce che arreda...

Al Salone del Mobile 2015 tornano le due biennali, le idee 700 designer under 35 al SaloneSatellite. Torna il Progetto accoglienza con 100 studenti che assistono i visitatori per raggiungere la Fiera e muoversi in città

L'arredamento che piace, ma non solo è qui, al Salone Internazionale del Mobile edizione 2015 che si terrà dal 14 al 19 aprile prossimi nei padiglioni di Fiera Milano. Durante la settimana milanese dedicata al design, infatti, le migliori aziende a livello internazionale presentano, oltre ai nuovi prodotti, le novità in fatto di materiali e tecnologie che contribuiranno a determinare le tendenze del mondo dell’arredo-casa e dello stile dell’abitare. Ecco le principali novità.

Il Salone del Mobile 2015 sarà affiancato dal Salone del Complemento d'Arredo, il SaloneSatellite e le biennali Workplace3.0/SaloneUfficio e Euroluce. Workplace3.0/SaloneUfficio sarà una proposta espositiva con un concept innovativo dedicato al design e alla tecnologia per la progettazione dello spazio di lavoro che riunirà le diverse componenti dell’ambiente ufficio, dall'arredo agli elementi di finitura, dai servizi alle tecnologie e tutto quanto necessario ai professionisti per sviluppare soluzioni “chiavi in mano”. Michele De Lucchi, architetto di fama internazionale, presenterà La Passeggiata, una grande installazione sul tema dell’ambiente di lavoro, che sarà ospitata all’interno dei padiglioni di Workplace3.0 e arricchirà l’offerta culturale del prossimo Salone del Mobile e del mondo dell’ufficio. Per Euroluce, la manifestazione dedicata all’eccellenza nel mondo dell’illuminazione, verrà realizzato un evento culturale a tema, ideato per la città di Milano in occasione dell’Anno Internazionale della Luce, proclamato dall’Unesco proprio per il 2015.

“È importante per il mondo dell’impresa – spiega Roberto Snaidero, presidente del Salone – riuscire a cogliere l’opportunità di elevare, grazie agli eventi che da sempre vedono coinvolti architetti e progettisti di fama internazionale, il livello qualitativo della produzione italiana. Attraverso gli eventi prodotti in fiera e in città espositori, visitatori e pubblico sono invitati a partecipare al processo creativo del Salone del Mobile”.

All’interno dei padiglioni del Salone sarà inoltre allestita In Italy, un’installazione multimediale completata anche da una App per raccontare il “fare italiano”, curata dallo studio Four in the Morning, su un progetto dell’architetto Dario Curatolo. L’evento dedicato all’arredo italiano vedrà protagoniste alcune aziende e un gruppo selezionato di designer, progettisti e architetti che si confronteranno sul tema dei prodotti, del design e della progettazione. Attraverso i video il curatore condurrà lo spettatore nell’esplorazione virtuale del saper fare e dell’unicità italiani e del percorso produttivo nascosto dietro ogni oggetto.

Il comitato organizzatore del Progetto Accoglienza, che vede coinvolto il Comune di Milano con l’assessore Cristina Tajani e le scuole di design della città, è al lavoro per rendere ancora più funzionale il progetto nato lo scorso anno che vedrà nuovamente coinvolti 100 studenti a supporto dei visitatori con informazioni logistiche per raggiungere il quartiere fieristico, sulla fiera e per muoversi in città. Grande attesa anche per i 700 giovani, selezionati da ogni parte del mondo, che parteciperanno alla 18a edizione del SaloneSatellite, la manifestazione dedicata ai designer under 35. Grande attività ed entusiasmo dunque degli organizzatori del Salone impegnati nella promozione della manifestazione e nella definizione dei servizi per espositori, visitatori e giornalisti. Con un solo obiettivo: far sì che il Salone sia sempre di più un grande Salone e un evento imperdibile.