Damasco conferma sostegno a Hezbollah

La Siria ha ribadito ieri il suo sostegno al movimento sciita libanese Hezbollah e ha esaminato la possibilità di nuove iniziative per accogliere l’ondata di profughi in arrivo dal Libano sottoposto da sette giorni ai bombardamenti da parte delle forze israeliane. Il Comando regionale del partito Baath al potere ha discusso «gli sviluppi politici e umanitari riguardo ai fratelli libanesi che si trovano esposti alla brutale e ripetuta aggressione israeliana in territorio libanese», ha reso noto un comunicato ufficiale. Dall’inizio della crisi in Libano, sono decine di migliaia i libanesi che sono giunti in Siria, soprattutto a Damasco. Le autorità siriane hanno messo a loro disposizione scuole e alcuni edifici pubblici, mentre molte moschee hanno offerto ospitalità, così come molte famiglie in varie città. Le autorità siriane hanno allo stesso tempo dato vita a un comitato di sostegno presieduto dal presidente del Parlamento Mahmoud al Abrash che avrà tra l’altro il compito di avviare una sottoscrizione per aiuti alla popolazione libanese.