Il «Dan David» va a Magdi Allam

Lo scrittore e giornalista Magdi Allam, vicedirettore del Corriere della Sera, è stato insignito del Premio Internazionale Dan David. L’annuncio è stato dato a Parigi dal ministero francese della Cultura, guidato da Renaud Donnedieu de Vabres, che, con l’università di Tel Aviv, coopera con la Fondazione Dan David nella promozione del premio. «Magdi Allam, nato in Egitto, è attualmente uno dei più impotanti giornalisti d’Italia. Egli è inoltre uno scrittore e un editorialista prolifico. È costantemente impegnato contro l’estremismo e per la tolleranza», si legge nella motivazione con cui gli è stato attribuito il riconoscimento. Magdi Allam, continua la motivazione, è «uno dei leader della battaglia per la coesistenza tra le culture, sostenendo che “un dialogo positivo con l'Islam moderato è possibile e necessario”. Il Premio Dan David 2006 gli è assegnato per i suoi sforzi in favore della pace e della coesistenza». Il premio verrà consegnato a Tel Aviv il 21 maggio.