«Dancing on ice costava troppo»

La «precipitosa rincorsa di Raiuno che rischiava di inflazionare il genere» del reality sul ghiaccio e la «corsa all'ingaggio di concorrenti» vip che ne ha fatto lievitare i costi, «sostenibili soltanto attingendo con disinvoltura alle risorse pubbliche»: questi, in sostanza, i motivi che hanno spinto Mediaset a «rinviare il programma Dancing on ice al quale stava lavorando dall'autunno scorso». Lo spiega la stessa azienda dopo le indiscrezioni dei giorni scorsi che rivelano l’intenzione dell’azienda di bloccare il suo show, che sarebbe andato in onda in contemporanea con quello di Raiuno, Notti sul ghiaccio. Raiuno replica di non aver fatto alcuna rincorsa per la realizzazione del programma e che «il costo del programma è perfettamente in linea».