Danilo Rea trasforma il jazz in uno spettacolo

Al centro dell'estate del «Festival Camogli in Musica» un concerto d'eccezione: Danilo Rea suonerà martedì 16 agosto al Cenobio dei Dogi, con un programma che entusiasmerà tanto gli appassionati del jazz quanto quelli della classica e non solo, con elaborazioni jazzistiche delle più belle melodie di tutti i tempi, da Puccini a Bizet, da Verdi a Mascagni, a Bernstein a De Andrè (proprio questo è infatti il contenuto degli ultimi due CD di Rea, Lirico e Tribute to Fabrizio De Andrè).
Danilo Rea è tra i più apprezzati e raffinati pianisti jazz italiani: di formazione classica, diplomato a Santa Cecilia, si è affermato sulla scena musicale internazionale con un suo stile personale, maturato attraverso la carriera come jazzista e oculate scelte musicali, audaci quanto originali; il suo repertorio non conosce limiti di genere: dai Beatles alle arie d'opera, dagli standard jazz alle canzoni dei nostri giorni.
In Italia sono numerose le sue performance anche nell'ambito del pop, ricercatissimo come pianista di fiducia di artisti quali Mina, Claudio Baglioni, Pino Daniele e come collaboratore, tra gli altri, di Domenico Modugno, Fiorella Mannoia, Riccardo Cocciante, Gianni Morandi, Gino Paoli e Celentano. Assistere ad un concerto di Danilo Rea è come assistere ad un concerto sinfonico, dove l'orchestra è tutta nel pianoforte e nelle sue mani.Il concerto avrà inizio alle 21.15. Ingresso: intero 15 euro, ridotto 10. Per info e prenotazioni: 0185771159 - 0185770703 - 338 6026821