Danimarca e Germania vincono di misura

Esordio agli Europei di calcio 2012 anche per il gruppo B, formato da Olanda, Danimarca, Germania e Portogallo. I danesi partono col botto, battendo i vicecampioni del Mondo per 1-0. Stesso risultato a Leopoli dove i tedeschi vincono sul Portogallo

Esordio agli Europei di calcio 2012 anche per il gruppo B, formato da Olanda, Danimarca, Germania e Portogallo. I danesi partono col botto, battendo i vicecampioni del Mondo per 1-0. Stesso risultato a Leopoli dove i tedeschi vincono sul Portogallo.

A Kharkiv, tante le occasioni da gol per gli olandesi con Van Persie e Robben soprattutto, ma ad andare a rete è il danese Michael Krohn-Dehli al 24' del primo tempo. L’attaccante del Brondby sfonda in area a sinistra, salta Heitinga con una finta e col mancino rasoterra batte Stekelenburg tra le gambe. Al 36' gli arancioni provano a reagire, ma Robben prende clamororosamente il palo. Poco prima dell'intervallo l'occasione ce l'ha Van Persie, ma la palla finisce direttamente addosso al portiere danese Andersen. Olanda più aggressiva per tutto il secondo tempo, ma la difesa danese è impenetrabile e la squadra di Morten Olsen porta a casa i tre punti.

Nemmeno la Germania incanta, ma tattica e determinazione sono bastate a vincere. Al 27' del secondo tempo un gol di testa, potente e pulito, di Mario Gomez regala alla squadra di Loew il successo sul Portogallo. Gli iberici sono stati più brillanti e hanno sfiorato spesso il pareggio. Poco lucido Cristiano Ronaldo, mai entrato realmente in partita.