Danni al «Biancone»: non andrà in carcere

«L'indulto gli eviterà il carcere, ma il fatto di aver compiuto un grave danno al patrimonio culturale rimane». Così, l'assessore alla cultura del Comune di Firenze, Simone Siliani, commenta l'eventualità che Claudio Salvadori, il cuoco di Empoli che ad agosto del 2005, per una bravata, danneggiò il «Biancone» in piazza della Signoria, possa beneficiare dell'indulto. «In ogni caso, anche con l'indulto - continua l’assessore - la possibilità di costituirci parte civile e chiedere il risarcimento dei danni rimane intatta».